Un Trauma Coach discute i tagli di capelli per la rottura e l'accettazione di noi stessi

Sono sicuro che ognuno probabilmente ha la propria opinione sul taglio di capelli, a. K. un. quando una relazione finisce e senti il ​​bisogno di fare un cambiamento radicale nel taglio, nel colore o nello stile dei tuoi capelli. È una forma innocua di comportamento spericolato'more-42339 '>

Sospetto che alcune persone potrebbero vedere il taglio di capelli come un disperato grido di attenzione. Un motivo per 'notarmi' senza dover entrare nel vero dolore alla base dell'azione. Penso che il problema con questa prospettiva sia che rivela il senso di vergogna pervasivo che ci infliggiamo l'un l'altro e noi stessi.



La vergogna è un sottoprodotto del trauma

Sono un life coach esperto di traumi. Faccio ricerche, penso, scrivo e / o insegno alle persone sul trauma ogni singolo giorno, e lo faccio quotidianamente negli ultimi anni. Ne parlo per darvi un po 'di contesto riguardo alla mia prospettiva sul taglio di capelli.

Una parte enorme del mio viaggio per riprendermi dagli abusi è stata imparare a riconoscere e combattere la vergogna. La vergogna è diversa dalla colpa. Il senso di colpa dice: 'Ho fatto qualcosa di brutto', mentre la vergogna dice 'Io sono cattivo'. Alcuni altri modi in cui la vergogna può essere espressa è attraverso il giudizio, la critica, il perfezionismo e la colpa. Infliggiamo vergogna agli altri, certo, ma durante il mio recupero dal trauma, mi sono reso conto di quanto spesso i nostri comportamenti o pensieri dannosi verso gli altri siano indicazioni dirette della vergogna che proviamo verso noi stessi. Sia che la nostra vergogna ci sia stata data da un violentatore o da un oppressore, o se sia stata sviluppata come un modo doloroso per dare un senso al nostro maltrattamento, avere una vergogna non guarita che gestisce lo spettacolo può portare a molte proiezioni sugli altri, il che mi porta al taglio di capelli di rottura.

How Shame Becomes Judgment

Instagram / @morganroybeauty

Come la vergogna diventa un giudizio

Quando siamo d'accordo con chi siamo e siamo in grado di vedere il nostro mondo interiore con compassione, curiosità e dolcezza, è molto più probabile che guardiamo le altre persone allo stesso modo. Possiamo ancora non essere d'accordo con il comportamento delle persone, per essere sicuri, fino al punto di combattere o resistere quando necessario. È fondamentale considerare le persone responsabili dei loro comportamenti dannosi ed essere privi di vergogna non significa mai essere influenzati da altre persone. Tuttavia, penso che il giudizio che può circondare qualcosa di innocuo come un taglio di capelli di rottura sia un problema di vergogna.

Haircut As A Therapy

Instagram / @orangejackass



Ecco il punto: se giudichiamo qualcuno per aver apportato un cambiamento radicale al proprio aspetto dopo aver attraversato qualcosa di veramente doloroso perché pensiamo che sia un grido di attenzione, probabilmente abbiamo una sorta di convinzione fondamentale che aver bisogno di attenzione è qualcosa di cui vergognarsi. Ahia. Avendo una prospettiva informata sul trauma, ci sono molte ragioni per cui si potrebbe avere questa convinzione. Forse sei stato educato a credere che avere bisogno di attenzione, cura e sostegno da parte degli altri fosse un segno di debolezza. Forse ogni volta che hai chiesto aiuto, sei stato ignorato, ignorato o licenziato. Forse ogni volta che hai mostrato un pizzico di vulnerabilità, è stato usato contro di te. Tutte queste circostanze potrebbero facilmente portare a credere che il proprio bisogno di attenzione umana, del tutto normale, sia qualcosa di cui vergognarsi, ignorare o reprimere. Sfortunatamente, i bisogni e i sentimenti spiacevoli di cui cerchiamo di liberarci non 'vanno' da nessuna parte. Vengono solo seppelliti più in profondità all'interno. Quando ciò accade, può diventare più facile giudicare gli altri per i modi in cui cercano aiuto, si rendono vulnerabili o sembrano cercare attenzione.

Quando il giudizio si sente bene

Diciamo la verità. Per quanto sia difficile ammetterlo, può essere davvero bello giudicare gli altri. Quando stai lottando con la tua autostima e con i demoni della vergogna, giudicare o svergognare gli altri può essere un modo per riguadagnare una certa quantità di potere. Potremmo dire a noi stessi che non ci saremmo mai comportati in quel modo, quindi abbiamo un vantaggio su quella persona. Siamo più forti. Siamo più indipendenti. Siamo meno deboli. Qualunque cosa sia, l'ipocrisia non è una soluzione al profondo senso di vergogna. Proiettare il nostro dolore interiore giudicando gli altri potrebbe essere una reazione istintiva a provare un maggiore senso di controllo sulle nostre vite, ma quella sensazione svanisce rapidamente. Con la vergogna non guarita, torniamo sempre al punto di partenza: non d'accordo con quello che siamo e cercando con impazienza di sbarazzarci del dolore pervasivo che si trova appena sotto.

Shame And Judgement

Instagram / @morganroybeauty

Accettare noi stessi e gli altri

Quindi, questo articolo sul taglio di capelli di rottura ha davvero tutto a che fare con i modi in cui il nostro stato interiore può riflettersi nella nostra visione del mondo. Guarire la vergogna è complicato e rifiutare le parole che la vergogna ci dice non è un compito da poco. Ma sono fermamente convinto che quando saremo in grado di fare il lavoro interiore ci vorrà per smettere di fare vergogna essere la nostra unica fonte di guida che sputa veleno nelle nostre menti, più smetteremo di sentirci come se avessimo bisogno di giudicare gli altri per i modi in cui elaborano cose come rotture. Ricordiamo che tutti hanno bisogno di attenzione, anche noi. Possiamo celebrare i modi in cui gli altri scelgono di esprimersi inoffensivamente, invece di cercare l'alto che l'autocrisia ci concede momentaneamente.

Quando si tratta di esso, un taglio di capelli potrebbe essere un modo per attirare l'attenzione positiva verso di noi durante un periodo di tempo difficile. Potrebbe essere una forma di potenziamento radicale e un orgoglioso rituale di rinascita. Potrebbe segnalare la fine di qualcosa e l'inizio di qualcosa di ancora migliore. Potrebbe essere solo una cosa divertente e impulsiva da fare. La cosa bella è che quando diventiamo migliori e curiosi verso i nostri pensieri, comportamenti e credenze, non dobbiamo analizzare, giudicare o presumere di sapere tutto sugli altri. Invece, possiamo rivolgerci a noi stessi e a coloro che ci circondano con un'aria di curiosità, rendendo la vita meno una competizione e più un viaggio affascinante che stiamo camminando tutti insieme, con tutti i cuori spezzati, le celebrazioni e le acconciature drammatiche lungo la strada.

Moving Forward After Breakup

Instagram / @nicolewelch_hair



Per ulteriori informazioni sulla guarigione del trauma, sul rifiuto della vergogna, sullo sviluppo di autostima e sulla creazione di relazioni di supporto, sentiti libero di seguirmi su Instagram @Blooming_Forward. Taggami nei tuoi selfie con taglio di capelli; Sono qui per festeggiarti mentre fai TE.

Immagine in primo piano tramite Instagram